cataratta

Cos’è la cataratta.

La cataratta è una patologia che solitamente interessa soggetti che hanno oltre 60 anni. Comporta l’opacizzazione della lente che si ha all’interno dell’occhio, impedendo a questa di mettere a fuoco ciò che guarda.

Dopo i 40 anni, il cristallino pian piano si indurisce e inizia perdere di elasticità, man mano che si va avanti con l’età diventa sempre più opaco, ecco che si parla di cataratta. Questa purtroppo comporta in buona parte la perdita della vista, in alcuni casi dove il problema è molto avanzato,si può arrivare anche alla cecità.

Per i tuoi esami cerca l’IGOR Point più vicino, gli unici che possono darti la refertazione oculistica online 

Come si manifesta.

intervento catarattaLa cataratta si manifesta lentamente senza causare nessun tipo di dolore. Non sempre si presenta subito in entrambi gli occhi, ma il secondo viene interessato in seguito.
Il disturbo visivo della cataratta all’inizio è una sensazione di fastidio nel mettere a fuoco oggetti se sono sotto delle luci intense.
La vivacità dei colori perde di intensità e qualche volta si ha difficoltà proprio a distinguere questi.

In giovane età.

Anche se più difficile, purtroppo la cataratta può colpire l’età più giovane. Questa malattia però, si presenta quando di fondo esistono altre problematiche metaboliche quali: diabete.

Le probabilità infatti, che un problema come il diabete possa causare l’insorgere della cataratta, purtroppo è molto alta, inoltre in questi casi il problema si presenta subito in entrambi gli occhi.

la cataratta può essere causata non solo dal diabete purtroppo, ma anche da altre patologie che già riguardano il problema oculare, come ad esempio il distacco della retina o il glaucoma.

Come si cura.

Non esiste nessuna cura farmacologica che possa far guarire dalla cataratta. L’unica soluzione, quando la salute generale del paziente lo permette, è l’intervento chirurgico. Quello tradizionale, prevede un anestesia locale eseguita tramite iniezioni, un taglio di circa dieci millimetri, l’asportazione del cristallino e qualche punto di sutura.

La durata dell’intervento chirurgico della cataratta è di circa quaranta minuti, inoltre prevede la degenza del paziente di un paio di giorni in ospedale.

Un altro metodo più recente è la mirco-chirurgia, si esegue direttamente in ambulatorio, anestetizzando l’occhio con qualche goccia di collirio, una piccola incisione di circa quattro millimetri e la sostituzione del cristallino opacizzato con uno artificiale.

La durata di questo intervento dura circa 15 minuti e ha il vantaggio di garantire un recupero immediato della vista.
Quando entrambi gli occhi necessitano dell’operazione, gli interventi vengono distanziati di circa 15 giorni l’uno dall’altro.

Quali sono i rischi.

Nonostante sia un operazione molto celere, esiste se pur raramente, la possibilità che possano sorgere delle complicazioni che potrebbero compromettere la vista addirittura in modo permanente.

I rischi post operatori, anch’essi molto rari, possono presentarsi se causati da infiammazione o infezione. Per tale motivo è fondamentale affidarsi a medici altamente qualificati.

web design

Attualmente, i web designer e gli sviluppatori di siti internet sono tra le figure più richieste nel mercato del lavoro, pertanto non deve sorprendere che molti intendano dedicarsi a questa carriera. Ma quali passi occorre intraprendere per iniziare questo percorso? E se si vive a Torino, a quali corsi ci si può rivolgere per affinare le proprie competenze e proporsi in maniera vincente alle aziende o come free-lance?

Perché diventare un web designer

web designQuella del web designer è una professione particolarmente adatta a chi ama utilizzare competenze tecniche combinandole ad una buone dose di creatività. In questo ambito non basta infatti padroneggiare i linguaggi informatici, ma occorre disporre anche di intuito, fantasia e stile, tutte qualità che conferiscono un valore aggiunto alle creazioni digitali. Sbaglia chi ritiene che si tratti di un lavoro monotono: il web design può essere divertente e sempre vario.

Inoltre, per molti è un sogno che può diventare realtà: inizialmente si può essere appassionati del settore, e questo hobby può diventare un lavoro, se si acquisiscono le competenze necessarie per proporsi professionalmente alle imprese. E se è vero che chi “sceglie il lavoro che ama non lavorerà mai”, allora optando per questa carriera ci saranno numerose occasioni per divertirsi.

Corsi per web designer a Torino

Al fine di trasformare la passione per l’informatica in una professione, sarà opportuno scegliere i corsi più appropriati per consolidare le giuste abilità spendibili nel mercato del lavoro. Chi risiede a Torino e nelle zone limitrofe, potrà usufruire delle proposte di Delpho Didattica Informatica, la scuola professionale che si focalizza da diversi sull’organizzazione di corsi di informatica di qualità.

Tra le 120 offerte del centro si potranno scegliere anche i corsi di web design, attraverso i quali si potrà diventare esperti nella progettazione di siti web. Un corso di questo tipo consente di gestire al meglio tutte le risorse che andranno a caratterizzare un sito (design, grafica, animazione, impaginazione) e si potranno imparare inoltre le più efficaci tecniche di comunicazione online.

Web design: un’industria in espansione

Scegliere di seguire un corso di web design è una decisione saggia e lungimirante: i settori della tecnologia informatica e della comunicazione digitale sono in continua espansione e le loro potenzialità di crescita sono infinite, soprattutto in paese come l’Italia, che deve andare incontro ad un processo di rinnovamento nell’immediato futuro per non perdere competitività con i mercati mondiali. Inoltre, chi acquisisce competenze informatiche, può spenderle non solo nel nostro paese, ma anche all’estero, per cui le possibilità di impiego si moltiplicano notevolmente.

siti web torino

Per raggiungere il successo del proprio sito internet è indispensabile che esso sia raggiungibile nella prima pagina di Google.

Infatti, quando si realizza un sito web, si dà un’elevata importanza alla sua corretta indicizzazione sui motori di ricerca.

A Torino scegli  siti-fabio-web.it per la realizzazione del tuo sito internet 

siti web torino

Non ha alcun senso realizzare un sito web spettacolare se poi, chi cerca l’argomento che il nostro sito tratta, non riesce a raggiungerci attraverso Google.

Segnalare il sito in Google non è sufficiente per lo scopo occorre imparare, quindi, molti strategie utili.

Per far raggiungere al proprio sito la prima pagina di Google occorre, innanzitutto, fare attività di posizionamento siti web attraverso le tecniche SEO di ottimizzazione per i motori di ricerca, in tal modo, si verrà posizionati nella prima pagina di Google.

Le tecniche SEO richiedono specializzazione e precise competenze tanto da crearne una professione.

Il SEO manager è il professionista in tecniche SEO che garantisce un’ottimo posizionamento del sito.

Come muoversi

– Contenuti di qualità.
Scrivere contenuti originali e utili è la prima cosa indispensabile da fare. Il traffico web aumenta grazie ai visitatori che, soddisfatti di ciò che leggono, condivideranno l’articolo in modo tale da raggiungere più persone.
– Aggiornamento del sito.
La frequenza di aggiornamento dei propri contenuti è un fattore indispensabile per l’indicizzazione del sito su Google.
Scrivere contenuti di qualità va benissimo ma bisogna fornirne sempre di nuovi e risultare aggiornati costantemente.
Aggiornando spesso il vostro sito con contenuti attuali, il visitatore, vi prenderà come punto di riferimento.
– Ottimizzazione delle pagine web.
Le tecniche di posizionamento SEO includono l’ottimizzazione di vari elementi del sito: il tag title che è l’elemento di ottimizzazione di maggiore importanza, il titolo H1, il titolo H2, il titolo H3 e le keyword. Occorre, dunque, saper ottimizzare questi 5 elementi.
– Aumentare la popolarità dei link.
Per avere maggiori opportunità di arrivare alla prima pagina di Google è molto importante farsi linkare da quanti più siti possibile soprattutto se questi hanno un tema collegabile facilmente al tuo sito.
L’idea è di cercare siti autorevoli attinenti al tema del tuo sito e farsi linkare, si otterrà così maggiore notorietà.
– Non barare.
Esistono molteplici mezzi ambigui per raggiungere la prima pagina di Google. Sarebbe opportuno non utilizzarli perché oltre ad essere incostanti, il motore di ricerca, effettua costanti controlli sui siti con punti di crescita improvvisi.
Il rischio è di correre in gravi sanzioni.
– Fare social networking.
La condivisione è un altro aspetto importante per arrivare in cima.
E’ opportuno, dunque, di inserire in tutte le pagine del sito i relativi pulsanti di condivisione sui vari social network come Facebook, Google+, Twitter, Instagramm ecc.

crema alla bava di lumaca

Oli naturali per le Smagliature.

Le smagliature sono lesioni più o meno profonde che si formano sulla pelle. La motivazione di queste lesioni sono dovute ad una pelle poco elastica, infatti motivo di un forte dimagrimento o una gravidanza possono presentarsi sul seno, sulle cosce, fianchi e pancia.

la cosa più importante è sempre cercare di prevenire che si formino, anche se purtroppo non è sempre facile.
Quando tali lesioni sono parecchio profonde è molto improbabile che scompaiano del tutto, tuttavia con dei rimedi naturali si possono decisamente migliorare.

I vari oli ad esempio, tra i quali, quello di mandorle, è un aiuto valido perché molto ricco di vitamina E, e aiuta la pelle a mantenersi giovane ed elastica.
Applicato ogni giorno con un delicato massaggio, con il passare del tempo si può notare un buon miglioramento.

Bava di lumaca per Cicatrici.

crema alla bava di lumacaUn rimedio altrettanto valido è sicuramente la crema alla bava di lumaca. Molto usato negli ultimi anni, si è scoperto infatti che ha delle eccellenti proprietà benefiche.

Utilizzato per diversi problemi che si presentano nella pelle, si possono avere degli ottimi risultati.

Acquistato sotto forma di gel si può spalmare sul corpo dove si presentano delle cicatrici, grazie alla sua ricchezza di proteine e vitamine, la pelle viene nutrita in profondità e i risultati sono visibili già dopo poche applicazioni.

Aloe vera per eliminare le Discromie.

Le discromie sono delle macchie cutanee che si formano sulla pelle per diverse ragioni, uno di questi è l’eccesso di melanina. Questo fattore non si presenta solo nelle persone di una certa età ma anche su ragazze molto giovani. Se le macchie risultano essere troppo scure è difficile eliminarle completamente, ma un buon aiuto derivato dall’aloe può renderle decisamente più chiare.

L’aloe la pianta dalle proprietà benefiche per eccellenza, è utile per un infinità di cose.
Questa si può acquistare o sia come crema o gel, oppure è direttamente utilizzabile dalla pianta.
Se l’utilizzo viene fatto in modo naturale è sufficiente tagliarne delle fettine e poggiare la parte della linfa sulle macchie e lasciare agire per almeno 30 minuti.

Eliminare i segni dell’Acne.

I piccoli segni lasciati dall’acne sono assolutamente antiestetici, soprattutto se questi si presentano su parti del corpo visibili come viso e spalle. Quando si formano prima di agire, è bene valutarne la gravità e la profondità.

Il bicarbonato di sodio se viene utilizzato su lievi solchi, agisce come esfoliante, levigando la pelle e rendendola più liscia. Una volta pulita bene la parte interessata basta fare una maschera di miele e cannella. Il miele è un potente antibiotico naturale mentre la cannella è un antisettico.

Fare un composto di questi due ingredienti aiuta a combattere batteri, idrata profondamente la pelle impedisce la formazione di altre impurità.