auto usatissime

Da qualche tempo ormai si parla di quanto il mercato delle auto usate sia sempre più fiorente. La cosa si spiega sia con il fatto che ci si trova reduci da una grave crisi economica, crisi non ancora del tutto passata, e col fatto che oggi in questo mercato, rispetto agli anni passati, c’è un’ampia possibilità di scelta di auto di vari modelli e costi. Eppure questo mercato non è privo di rischi per chi vuole fare degli acquisti. Al netto della convenienza dei prezzi e del rischio delle truffe, quindi, possiamo davvero affermare che si tratta di un’opzione conveniente? Ovviamente no dato che questi due fattori sono i principali motivi per cui si decide di acquistare o non acquistare un’auto usata.

Parliamo di budget

Se analizziamo questa possibilità la risposta alla domanda è conveniente acquistare un’auto usata non può che essere sì. Va da sé che acquistare un’auto usata sia più conveniente rispetto a un’auto nuova, per lo meno dal punto di vista economico. Se la spesa media per un’utilitaria nuova si aggira attorno ai 13-15 mila euro, per un’auto identica, ma usata, si può arrivare a spendere ben oltre la metà, ovviamente il prezzo va calcolato in base ai chilometri e all’anno di immatricolazione del mezzo. Chiaramente non stiamo parlando della stessa cosa perché ovviamente un’auto nuova è sempre un’auto nuova, tuttavia, grazie anche alle ricerche sul web, è possibile arrivare a trovare ottime occasioni.

Mediamente il budget necessario per acquistare un’auto usata in buone condizioni varia dai 2500 ai 15 mila euro a seconda, ovviamente, del tipo di auto. Per quanto riguarda un’utilitaria si possono preventivare circa 6 mila/7 mila euro, una cifra più che ragionevole in rapporto a un’auto che, chiaramente, abbia un certo numero di km ma che non siano troppi e che sia in buono stato. Il variare dei costi dipende anche da quelli che sono gli accessori e gli interni.

Parliamo di truffe

auto vecchiaE adesso parliamo della nota dolente delle auto usate, il peggior deterrente al loro acquisto. Purtroppo con l’aumentare della mole di affari in questo mercato sono aumentate anche le truffe e diversi acquirenti sono stati truffati. Tra queste una delle truffe più scandalose, ma anche tra le più utilizzate, è quella dei chilometri scalati. In pratica con delle apparecchiature specifiche si scalano i chilometri reali al fine di far sembrare l’auto meno usurata. Facciamo subito un esempio per rendere tutto più comprensibile. Poniamo che si debba acquistare un’auto del 2008, si deve presumere, anche in base ai tagliandi, che abbia un certo numero di km. Ma se una vettura del 2008 dovesse avere 5 mila chilometri dovremmo quanto meno insospettirci dato che, a meno che non sia appartenuta a una persona anziana che la utilizzava pochissimo, si tratta di un chilometraggio troppo basso.

In poche parole, bisogna effettuare un controllo incrociato con i tagliandi per capire se quell’auto presenta qualche particolare sospetto.

Come ci si tutela dalle truffe

Ovviamente il fatto che le truffe siano aumentate non significa che si debba rinunciare all’auto usata, basta semplicemente fare attenzione a tutti i dettagli e controllare bene la vettura prima di effettuare l’acquisto, oppure, per avere la certezza di quello che si sta acquistando, basta richiedere una certificazione su www.certificauto.it.

Noleggiare un auto per almeno 24 mesi

Tra le tante ragioni per cui è consigliabile optare per il noleggio a lungo termine, una delle più importanti è rappresentata senza dubbio dalla convenienza economica che caratterizza questa formula, soprattutto se paragonata con l’acquisto.

A questo proposito, può essere interessante proporre un confronto diretto e immediato tra i costi che bisognerebbe sostenere acquistando un’auto e quelli che deriverebbero dalla scelta del noleggio a lungo termine da uno specialista del settore, ovviamente per lo stesso modello di veicolo. Read More →