Buongiorno cari lettori! Dovete sostituire le tapparelle per la vostra casa e non sapete come fare? Abitate a Roma e state cercando un fabbro che compia lavori rapidi di ottima qualità? Oppure state cercando un fabbro che vi aiuti a montare delle tapparelle o, semplicemente, che vi aiuti ad aggiustare quelle vecchie? Non sapete a chi rivolgervi?

Perfetto: se non avete idea di chi possa fare al caso vostro, avete trovato l’articolo che fa per voi. Qui troverete informazioni utili a riguardo. Vi farò da guida sul come montare in modo autonomo delle tapparelle, senza bisogno di rivolgersi al fabbro. Fornirò anche consigli e informazioni utili per chi abita a Roma o nelle vicinanze ed è in cerca di un fabbro, citando Fabbro Roma, indispensabile se si parla di fabbri a Roma. Questa azienda offre servizi di pronto intervento a chiunque chiami il numero indicato sul sito www.fabbro-roma.me. L’intervento che andranno a compiere sarà molto rapido e, senza ombra di dubbio, di ottima qualità.

Come cambiare le tapparelle in modo autonomo

Non siete degli esperti del fai da te ma volete comunque provare a sostituire le tapparelle nuove con quelle vecchie da soli, servendosi soltanto di un tutorial semplice e veloce? Allora continuate a leggere. Innanzitutto, con l’aiuto di un cacciavite, dovete svitare i due tappi esterni della tapparella.
In seguito, bisogna abbassare fino in fondo il telo per poi aprire il cassonetto; a seconda del modello che possedete va utilizzato l’attrezzo che occorre. Dopo aver tolto i cintini, si possono aprire le finestre e procedere col sfilare l’avvolgibile, per poi andare ad utilizzarla.

A chi rivolgersi se si vive a Roma

Troppo difficile? Se abitate a Roma e siete in cerca di un ottimo fabbro vi consiglio di rivolgervi a Fabbro Roma e, soprattutto, di dare un’occhiata al sito. Dispone servizio 24 ore su 24 e risolve problemi con tapparelle, saracinesche, porte, serrande e casseforti. Verrà mandato subito un tecnico specializzato, con anni di esperienza alle spalle, che interverrà con massima competenza e affidabilità.

In conclusione se vi trovate nella situazione di dover montare una tapparella, avete due opzioni per farlo. La prima opzione consiste nel cambiarla autonomamente, seguendo il tutorial semplice e rapido, che vi ho illustrato sopra, passo dopo passo, indipendentemente dal livello di esperienza che possedete in questo campo. Se, invece, avete intenzione di affidarvi ad un esperto e abitate a Roma, Fabbro Roma fa al caso vostro. Il vantaggio di affidarsi ad un’azienda del genere sta nel fatto che, il team che opera, svolge servizi in qualsiasi zona di Roma e provincia, ad un costo molto basso. Quindi, se evitate di chiamare un fabbro per il problema del costo, non abbiate più preoccupazioni a riguardo. In qualsiasi momento avrete bisogno, sia di giorno che di notte, potrete chiamare questa azienda, che farà intervenire in poco tempo un addetto a compiere il lavoro che viene richiesto di compiere. Naturalmente, riassumendo, non solo in caso di montaggio di una tapparella potete affidarvi a loro, ma anche in caso di problemi nell’ aprire porte, riparare serrande o finestre, per esempio.

La TV è forse l’oggetto più importante della casa… nel senso che se, disgraziatamente, non funziona, la famiglia vive veri momenti di panico. Meglio andare a lavoro con i vestiti sporchi o lasciare i piatti da lavare per giorni … ma guai a rischiare una serata famigliare a TV spenta, costretti a condividere un salotto silenzioso ed a riempire vuoti coltivati con cura per anni. Onde evitare crisi di panico e scenate di disperazione, quindi, dobbiamo essere previdenti e saper prendere in mano la situazione non appena divenga allarmante.

E cosa c’è di più allarmante di un’antenna che di punto in bianco (o magari non proprio, ma non abbiamo voluto arrenderci all’evidenza di piccoli segnali rivelatori di imminente rottura) ci abbandona al nostro triste destino? Quasi niente, a memoria d’uomo. Quindi, teniamoci pronti al bisogno, con una nutrita rubrica telefonica sia cartacea sia su cellulare. E che la forza sia con noi! L’antennista, infatti, è uomo ambito, molto ricercato e sempre poco disponibile. Il compito, quindi, è arduo e adatto agli spiriti più forti.

Per trovare un antennista a Roma è necessario sapere già dove e cosa cercare. Oltre ai singoli tecnici, che generalmente però non garantiscono tempi di intervento brevissimi, è possibile rivolgersi a portali dedicati cui fanno capo numerosi professionisti. Questi portali sono contattabili sia telefonicamente che attraverso e-mail e, sempre più spesso, attraverso strumeti quali WhatsApp e Messanger che rendono ancora più veloci il contatto e l’appuntamento. È importante comunicare subito la zona d’intervento, cosicché l’operatore possa meglio individuare il tecnico disponibile più vicino. Quello dell’antennista è a tutt’oggi, nonostante la TV via cavo e via Internet, uno dei tecnici più richiesti e quindi le liste di attesa possono essere più lunghe del previsto. Affidiamoci quindi a portali efficienti, come per esempio: www.elettricista-roma.me o altri analoghi. Questi portali di solito mettono a disposizione varie professionalità e possono quindi diventare un riferimento abituale ed affidato per le nostre piccole emergenze casalinghe.

Siamo abituati a cercare la soluzione ai guasti in casa soltanto quando essi si presentano davvero, con la fretta di doverli affrontare. Questa però non è una buona prassi perché ci espone ad introdurre nelle nostre abitazioni persone sconosciute e spesso di dubbia professionalità, con il bel risultato di spendere soldi per riparazioni non sempre risolutive e di aprire la porta a soggetti non bene identificati. Ai nostri giorni il tecnico di fiducia che avevano i nostri genitori e di cui tutta la famiglia si fidava non esiste più, è un dato di fatto. La società cambia e ci cambia.

E non tutti i cambiamenti vengono per nuocere. Dato che il web ci fornisce la possibilità di verificare l’efficienza dei soggetti cercati attraverso le opinioni degli utenti, abituiamoci a questa procedura. Sarà certamente un risparmio di tempo e spesso di soldi e ci garantirà contro inconvenienti e disservizi, di cui i portali stessi rispondono all’utenza. Forse la TV non è l’oggetto più importante della casa ma anche per questo motivo non dobbiamo rassegnarci a dedicare troppo tempo alle sue riparazioni. E passare invece belle serate davanti alla TV.

Photo by Constellate on Unsplash

Hai un negozio di abbigliamento di alta qualità? Capi firmati che non hai venduto o acquistato in eccesso? Per liberartene guadagnando il giusto prezzo e ripartire con nuove forniture, chiama uno stocchista. Certo facile a dirsi ma dove trovare uno commerciante che ritira abbigliamento firmato in stock affidabile e rapido nel ritiro?

La risposta è semplice e immediata: RitiroStock24. Il portale dedicato agli stocchisti di tutta Italia è tra i migliori modo per trovare facilmente un commerciante che si occupa di mettere in contatto i titolari di negozi e magazzini con rimanenze di abbigliamento di marca.

Abbigliamento firmato: come smaltire le rimanenze

I commercianti di capi di abbigliamento firmati sanno che spesso può capitare di avere rimanenze di magazzino anche importanti. La moda cambia velocemente soprattutto se si tratta di alta moda e perciò gli abiti si accumulano portando molte perdite economiche ai negozianti che non sanno come smaltire il rimanente della stagione. Le soluzioni sono due, gettare nell’immondizia un capitale di merce invenduta o contattare uno stocchista della propria zona. Tra e due opzioni, la seconda è di gran lunga la migliore e consente al negoziante di recuperare le spese di acquisto della merce. Non tutti gli stocchisti però, trattano capi di abbigliamento di alta moda, capi firmati costosi e di alto livello. Come fare allora a trovare uno stocchista di abbigliamento firmato che ritiri la rimanenza di magazzino?

Non essere riusciti a vendere tutti i capi firmati acquistati viene sempre preso come un fallimento e sarebbe così se non ci fosse alternativa ad uno smaltimento della merce che viene effettuato buttando tutto in discarica. RitiroStock24 offre la possibilità di evitare il fallimento vendendo le rimanenze di magazzino agli stocchisti, professionisti esperti nel commercio di stock. Alcuni di questi sono proprio specializzati nel ritiro di abbigliamento firmato e quindi possono offrire il giusto prezzo per la merce depositata in magazzino.

Il portale RitiroStock24 è tra i migliori siti che consente di trovare stocchisti operanti su tutto il territorio italiano. I negozianti che si trovano ad affrontare delle rimanenze di magazzino consistenti, possono trovare sul portale tutto ciò che sta cercando, cioè qualcuno che acquisti gli abiti invenduti.

Come trovare uno stocchista online

Un metodo semplice e rapido per mettersi in contatto attraverso il web con i commercianti della propria zona o di altre regioni italiane secondo le necessità. Sul sito inoltre, si potrà richiedere una valutazione della propria merce prima che essa venga messa in vendita.

Il funzionamento del portale RitiroStock24 è stato impostato in modo da essere semplice e rapido da utilizzare. La valutazione sarà effettuata istantaneamente senza perdite di tempo. Grazie a questo ulteriore servizio si potrà avere subito idea del guadagno che si ricaverà dalla vendita dello stock e successivamente, decidere se proseguire con l’affare o rifiutare l’offerta. La merce sarà valutata in modo concreto e reale.

Tale valutazione sarà poi resa disponibile per ogni stocchista iscritto al portale perché possa decidere in merito all’affare. Un’organizzazione perfetta per il trattamento dell’abbigliamento firmato rimasto invenduto che occupa spazi che servono al negoziante. Gli abiti firmati più di altri si possono rovinare essendo creati con tessuti talvolta delicati, preziosi e costosi che rimanendo chiusi in magazzino perderebbero il loro valore.

Inoltre le collezioni di abiti firmati non possono sempre andare bene in quanto le mode si modificano nel tempo. Per questo motivo non bisogna attendere troppo prima di provvedere a mettere in vendita la rimanenza di magazzino di abbigliamento firmato. L’iscrizione al portale è semplice e gratuita iscriviti ora!

Per maggiori informazioni consulta le istruzioni nella seguente pagina dedicata: https://www.ritirostock24.com/stocchista-abbigliamento/firmato

tuta del napoli 2018

Si chiama Kombat 2018, una vera è propria rivoluzione nel suo campo!

Se vi state chiedendo di cosa si tratta e avete pensato a qualche interessante prodotto tecnologico, spiacente di avervi deluso.

È il nuovo modello di maglia realizzato dal centro ricerche e sviluppo di Kappa, appositamente ed esclusivamente per i giocatori della squadra di calcio del SSC Napoli.

 

Nel calcio tutto è cambiato anche le maglie

 

Il calcio è uno sport che negli ultimi decenni è cresciuto in maniera esponenziale sotto tutto gli aspetti: economico, numero di tifosi e appassionati che lo seguono, popolarità di squadre e giocatori, numero di partite, regolamenti, livello tecnico-tattico e soprattutto atletico dei suoi protagonisti.

In tutto questo si ritaglia un ruolo di grande importanza anche la maglia; da sempre simbolo di un giocatore che se la toglie per esultare, la bacia per dichiarare eterno amore alla sua squadra, se la scambia a fine partita con l’avversario o la firma per regalarla ad un giovane tifoso.

Un tempo le magliette non avevano nulla di particolare; oggi giorno anche in questo settore la tecnologia ha fatto passo da giganti, producendo tessuti sempre più tecnici e prestazionali.

La maglietta del Napoli calcio stagione 2017/2018, ne è una chiara dimostrazione.

 

Caratteristiche tecniche

 

tuta napoli 2018 prezzo È una maglia super aderente; una volta indossata è come avere una seconda pelle.

È il principio tecnico del così detto Stop Stopping, vale a dire il sistema anti-trattenuta.

Nel calcio trattenere per la maglia un avversario è considerato un fallo di gioco e comunque un maldestro tentativo di fermare un avversario che ci ha superati.

Con questa maglia risulta molto difficile la trattenuta ma qualora avvenga, la trasforma in un’azione talmente plateale, che difficilmente passerà inosservata all’arbitro.

Con questa nuova maglia aggrapparsi ad un giocatore partenopeo che si invola lungo la fascia, sarà una vera e propria impresa.

Il tessuto ha qualità tecniche straordinarie garantendo leggerezza e traspirabilità ai massimi livelli.

Le cuciture in nylon stretch sono realizzate per non dare il minimo fastidio o problemi di sfregamento durante il movimento.

Nel complesso è una maglia in grado di offrire ai giocatori un comfort assoluto sia in allenamento che durante una partita.

La traspirazione è assicurata dal particolare sistema chiamato Hidroway protection; facilita anche lo smaltimento del calore corporeo e un più rapido raffreddamento.

 

Estetica

 

Per la serie che anche l’occhio vuole la sua parte, vediamo dal punto di vista estetico come si presenta la nuova maglia.

Anche se non si è tifosi del Napoli non si può non apprezzare l’azzurro che ricorda molto il colore della Nazionale.

A parte questo, è una maglia dal design ricercato ma senza inutili fronzoli; con una linea molto pulita e un taglio estremamente ergonomico.

Bello il girocollo con tonalità in contrasto, così come sui lati e nella parte posteriore che regalano un bel effetto ottico.

Infine lo scudetto è stato realizzato con base in microfibra e inserti in silicone.

Grazie ad un nuovo software è stato possibile ottenere un’alta definizione e uno straordinario effetto tridimensionale.

Lo scudetto è termo applicato mentre la scritta dello sponsor e il logo del produttore sono stampati con i classici colori.

ditta pulizie roma professionale

Gli ambienti dove si soggiorna, che siano essi uffici di lavoro, abitazioni private, mense o aziende, necessitano di cura e attenzione circa la pulizia di tutto ciò che è presente a partire dai pavimenti, in quanto attraverso la costanza e l’attenzione riservata all’igiene, si è consapevoli di trovarsi in ambientazioni del tutto igienizzate da ogni possibile forma di sporco e quindi di elementi dannosi alla salute.

La pulizia e l’igienizzazione degli ambienti però, non sempre risulta essere semplice, in quanto diverse possono essere le situazioni in cui ci si può trovare: condizioni di sporco eccessive in seguito a lavori di manutenzione o sporco ostinato di anni di abbandono in ambienti datati, possono risultare un peso eccessivo da far fronte anche perché le operazioni di pulizia in simili contesti necessitano di molto lavoro, impegno e sopratutto professionalità che ovviamente si può trovare solo in professionisti esperti del settore.

 

AD OGNI CONTESTO LA SUA SOLUZIONE

 

In posti come aziende e uffici, spesso lo sporco si annida facilmente per mezzo della continua esposizione di queste zone al passaggio di molte persone essendo luoghi lavorativi: la pulizia diviene allora un fattore molto importante che ha bisogno di persone giuste.

agenzia pulizie romaLa soluzione vincente in tali contesti, è quella di affidarsi a specialisti nel settore che sappiano gestire con impegno il proprio lavoro.

Ima è l’impresa di Pulizie sita a Roma che consente di scegliere quando e per quanto tempo avere a disposizione personale altamente qualificato che saprà al meglio restituire spazi lavorativi completamente puliti e igienizzati.

Tali servizi, che possono essere dedicati anche agli esercizi commerciali, possono essere effettuati anche in orari notturni per non intralciare il normale lavoro.

L’esperienza di Ima impresa di pulizia a Roma, si estende in tutta la capitale

e nelle zone limitrofe con servizi dedicati anche a condomini stabilendo con gli amministratori giorni di lavoro e tariffe in base al contratto stabilito.

Per chi invece avesse lavori straordinari di pulizia da compiere in seguito a lavori di manutenzione della propria casa, può altrettanto avvalersi dei servizi Ima: polveri e sporco incrostato come pure macchie da vernice, saranno rimossi senza fatica e in breve tempo.

Per la pulizia in appartamenti, Ima è molto flessibile per quanto riguarda gli orari: con un minimo di 2 ore, è possibile avere a disposizione personale addetto alle pulizie nella propria abitazione e decidere se avvalersi della sua collaborazione negli altri giorni della settimana.

 

IMA: PULIZIE E NON SOLO

 

L’impresa di pulizie Ima (www.imapulizie.it), non si ferma solo alle attività legate all’igienizzazione ed alla pulizia, ma può offrire anche servizi legati allo sgombero di cantine, garage e appartamenti e, per chi necessitasse di manutenzione di aree verdi come giardini o terreni, Ima può offrire tutta la sua esperienza e impegno a costi accessibili sempre, mettendo insieme una risposta estesa per diversi bisogni.

In questi casi, sono effettuati prezzi scontati sugli ulteriori servizi extra richiesti, a garanzia di un rapporto lavorativo che viene incontro ogni volta alle esigenze del cliente.

Si ricorda inoltre, che tra i vari servizi offerti, sono possibili anche servizi di volantinaggio, per i quali serietà, puntualità e attenzione, sono ancora una volta i punti fondamentali dell’esperienza Ima.

Quando i muri delle case sono a contatto diretto con il terreno bisognerebbe provvedere ad un isolamento ottimale degli stessi. Purtroppo, nella maggior parte dei casi questo non avviene. Nascono così problemi legati all’umidità: piccole macchie che si ingrandiscono poco per volta, muffe, sgretolamento degli intonaci, ecc.

Soluzione: la barriera chimica.

La barriera chimica rappresenta una valida soluzione ai problemi legati all’umidità. Infatti è una delle strategie che si può attuare per combattere queste complicazioni.

Che cos’è la barriera chimica.

La barriera chimica non è altro che uno strato impermeabile che interrompe efficacemente il fenomeno di risalita capillare dell’umidità.

Come funziona la barriera chimica.

I materiali che compongono la barriera chimica penetrano minuziosamente nella muratura ( la muratura può essere composta indifferentemente da materiali misti, calcestruzzo, mattoni forati o tufo). Questi materiali entrano nei muri, si diffondono uniformemente e capillarmente. Attraverso un processo chimico (ecco spiegato il motivo per cui viene chiamata barriera chimica), denominato polimerizzazione, contrastano in modo efficace i
le problematiche legate all’umidità.

Perché scegliere la barriera chimica?

La scelta di adottare la barriera chimica consiste di optare per un metodo veloce e semplice. Rivolgendosi a ditte specializzate e serie come la Tecsit System, gli utenti acquisteranno un ottimo prodotto e risolveranno un grandissimo problema legato sia alla loro casa che alla loro salute.

Problemi legati alla casa.

Si risolveranno i problemi dell’umidità, delle muffe, degli inestetismi legati all’apparizione di macchie sia all’interno che all’esterno degli edifici impermeabilizzando le pareti soggette a questi problemi.
La barriera chimica è un trattamento veloce e relativamente economico, i materiali utilizzati sono moderatamente a basso impatto ambientale. La barriera chimica la si può applicare su ogni tipo di superficie e quest’ultima potrà essere di qualsiasi misura.

Problemi legati alla salute.

Chi abita in una casa con presenza di umidità e muffe, abita in una casa insalubre. Abitare in una casa insalubre comporta maggiori rischi di salute da non sottovalutare soprattutto in presenza di bambini ed anziani.
Le maggiori conseguenze per la salute sono: problemi respiratori, infiammazioni o reazioni allergiche. Le allergie respiratorie possono manifestarsi con sintomi come raffreddore, naso chiuso, tosse fino a trasformarsi in asma.

Non sottovalutare i problemi legati all’umidità.

Non bisogna assolutamente sottovalutare i problemi legati all’umidità. Bisogna prendersi cura di noi, della nostra famiglia e della nostra casa. Con una spesa contenuta si possono risolvere questi problemi in un’unica soluzione. Bisogna provvedere a contrastare l’umidità e combattere l’insorgere delle muffe che causano effetti collaterali anche gravi. Adottare la barriera chimica è una di queste soluzioni. Basta poco e si ottengono numerosi vantaggi.

compro orologi Rolex usati

Vendere un Rolex usato al prezzo adeguato è sempre un’ardua impresa.

Infatti, nonostante il mercato degli orologi Rolex usati sia in costante crescita, anche se resta una nicchia del mercato internazionale di lusso, quello che risulta veramente complicato è far adeguatamente valutare il vostro pezzo ed a rivenderlo ad un reale valore rispetto al mercato.

 

Il necessario per non svalutare il vostro Rolex

 

Il primo consiglio per vendere il proprio Rolex online è, dunque, informarsi su diversi canali su quale sia la reale valutazione del vostro oggetto.

Tenete in considerazione, inoltre, che il vostro Rolex potrebbe subire delle variazioni di prezzo a seconda dello stato di conservazione, della presenza del certificato di garanzia originale e della confezione originale.

Una volta accertato il possesso di questi oggetti, potete mirare a rivendere il vostro prodotto al reale prezzo del mercato.

Questo valore varia a seconda della richiesta del mercato in relazione al numero di pezzi presenti sullo stesso, è dunque palese che un articolo con grande richiesta e poca disponibilità vedrà schizzare il proprio prezzo alle stelle.

In previsione di ciò, il sito Chrono24.com è una vera e propria enciclopedia di orologi Rolex presenti sul mercato con la relativa valutazione.

Con i dovuti accorgimenti in base allo stato dell’orologio, potrete facilmente farvi un’idea di quale sia il reale valore del vostro Rolex.

 

I migliori siti dove acquistare un Rolex

 

Il già citato PassioneOrologi.com è un ottimo sito di compra vendita di orologi di lusso, ed i Rolex sono tra gli oggetti d’alto artigianato più gettonati.

Il portale tedesco, infatti, assicura la trasparenza e l’originalità dei prodotti posti nelle loro inserzioni, garantendo un prezzo proporzionale al valore del mercato.

Il miglior suggerimento per acquistare un Rolex online è quello di trovare un oggetto di rara fattura venduto ad un prezzo accessibile.

Con il passare degli anni, l’orologio potrebbe diventare vintage e vedere il proprio prezzo schizzare alle stelle grazie alle sempre maggiori richieste in relazione al blocco dell’eventuale produzione.

Informatevi sempre, dunque, su quali siano gli orologi a fine serie, per poterli acquistare ad un prezzo “accessibile”.

Potreste fare uno dei migliori affari della vostra vita.

 

Non acquistare mai da un rivenditore privato: la sorpresa è dietro l’angolo

 

Un altro accorgimento di cui dovete sempre tenere conto è quello di non acquistare mai orologi rolex da privati su siti di compravendita tra gli stessi.

I vari Kijiji, E-bay, Subito.it ed i loro soci sono spesso il territorio di caccia preferito dei contraffattori, che riescono a rivendere a prezzi alti prodotti che non sono originali.

Questo, purtroppo, influisce sempre in negativo sul mercato degli orologi di lusso, riempiendolo e rendendolo saturo di imitazioni e contraffazioni.

Usate, quindi, solamente i canali ufficiali o rivenditori autorizzati per acquistare i vostri prodotti, ma al prezzo di qualche centinaia di euro in più avrete la certezza di avere un autentico Rolex tra le vostre mani.

recensioni siti di aste on line

Voglio pubblicare questo articolo per parlarvi di Madbid.

Più che una recensione vera e propria, sarà un avvertimento per chi spera di fare grandi affari partecipando al gioco. Dietro al meccanismo si possono nascondere infatti vere e proprie irregolarità.

 

Come trovano nuovi giocatori

 

I siti sono impostati per invogliare i visitatori a provare.

La schermata iniziale presenta una carrellata di immagini delle presunte vincite appena concluse. Smartphone ultimo modello, televisori, tablet, addirittura auto di lusso battute a prezzi irrisori.

Più sotto ci sono le aste di prova, un elenco di grandi occasioni da non lasciarsi sfuggire.

Il messaggio che risalta al centro dello schermo ci ricorda che l’iscrizione è gratuita e non obbliga a comprare niente.

In effetti ad ogni nuovo utente viene regalato un pacchetto di bid, cioè i crediti che permettono di rilanciare durante l’asta.

Iniziando a giocare ci accorgiamo però che ne consumiamo moltissimi, poiché ogni puntata costa da uno ad addirittura sei, o nove bid, in base al valore dell’oggetto in palio.

Ecco allora che per continuare a partecipare diventa necessario acquistarne di tasca propria.

 

Come Madbid ti spinge a giocare

 

Il meccanismo delle aste online cerca di fare leva sull’avidità nascosta dentro ognuno di noi.

È come nel gioco d’azzardo: si inizia a giocare per divertimento, e più soldi si perdono, più si continua a puntare per rimediare al danno, perdendo ancora di più.

È vero, per ogni asta c’è un fortunato che si aggiudica il colpo, e in quel caso il sito effettivamente spedisce il premio; qual è però la percentuale di possibilità di vincita visto il numero di giocatori presenti?

 

Come riuscire a vincere

 

I siti di aste online come Madbid ci offrono degli aiuti, secondo loro infallibili, che ci permetterebbero di divenire giocatori esperti ed efficaci. Vediamo quali sono:

 

Le strategie

 

Potete trovare indicazioni di strategie e trucchetti in giro sul web, per aumentare almeno di un po’ le chance di vincita, ma l’elemento principale rimane senza ombra di dubbio la fortuna.

Il consiglio è quello di partire con aste piccole, magari per vincere puntate gratis, darsi un limite di spesa, e giocare in orari poco frequentati.

Certo, meglio che andare a casaccio, ma l’efficiacia è veramente limitata.

 

Le puntate automatiche

 

puntate gratis BidooIn pratica è possibile programmare un puntatore automatico, che rilancia ogni volta alla fine del tempo disponibile. Questo sistema funziona anche se non stiamo connessi al sito.

Vincere così è sicuramente più facile, ma nessuno sa quante puntate ci potrebbero volere.

Il rischio è la presenza di account fittizi, creati per aumentare il valore dell’asta e spingere gli utenti a puntare più a lungo, con un conseguente aumento dei guadagni per l’azienda.

 

Il compra subito

 

È la possibilità di comprare direttamente l’oggetto desiderato al prezzo indicato dal sito quando ci accorgiamo di aver speso troppi soldi: in quel caso le puntate vengono restituite.

Questo è sicuramente un vantaggio, ma dobbiamo domandarci se avremmo comprato quella cosa indipendentemente dell’asta, o si tratta di un ripiego.

Nel secondo caso sono comunque soldi buttati.

 

Scegliete solo siti di aste on line affidabili e sicuri

 

Non essendoci una vera e propria legge che regola questi siti, al momento non risultano illegali.

 

Diffidate quindi di quei siti di aste che secondo gli utenti non risultano sicuri.

In rete ci sono tante recensioni utili a scegliere il miglior portale di aste e risparmiare davvero tanti soldi.

regole di grammatica inglese

La grammatica inglese è piuttosto complessa ed articolata.

In questo articolo proveremo ad illustrarne le regole di base, utili a costruire una frase o un piccolo testo.

 

I sostantivi in inglese

 

I sostantivi: nomi comuni di oggetti, animali, persone, cose

Il genere: in inglese, tra maschile e femminile non c’è quasi mai distinzione. Alcuni sostantivi cambiano del tutto, nel caso debbano riferirsi ad un uomo o una donna. Esempio: cat=gatto, cat=gatta ma uomo=man, donna=woman

Il plurale: per formare un sostantivo plurale, si aggiunge una “s”. Se la parola da pluralizzare finisce per consonante, si aggiunge “es”.

Esempio: cat=gatto, cats=gatti ma box=scatola, boxes=scatole

I sostantivi composti si usano per dare una configurazione specifica al sostantivo.

Esempio: uomo di spettacolo=showman

Il complemento di specificazione, il sostantivo possessivo: serve ad indicare che quel sostantivo è un oggetto, una cosa posseduta dal soggetto. Si forma aggiungendo la desinenza “s” preceduta dall’apostrofo. Tecnicamente questo modo di indicare il possessivo è detto “genitivo sassone”.

Esempio: il libro di Mary=Mary’s book

 

I verbi regolari e irregolari

 

I verbi: servono per identificare azioni, sono i predicati in analisi logica

Le coniugazioni dei verbi inglesi, come quelli italiani, vanno studiate a memoria dalle apposite tabelle.

Di seguito un riassunto della grammatica inglese:

Esempio: verbo to drink, bere

Infinito: to drink

Simple present: I drink=io bevo

Present Progressive: I am drinking=io sto bevendo

Past simple: I drinked=ho bevuto

Past progressive: I was drinking=io avevo bevuto

Future: I will drink=io berrò

Future progressive: I will be drinking=io starò bevendo

Condizionale: get drink=berrei ma anche if get drink=se bevessi, congiuntivo

Gerundio: Drinking=bevendo

 

Gli avverbi inglesi

 

Gli avverbi: servono a formare i complementi, le specificazioni del senso della frase.

In inglese si formano, come in italiano, utilizzando una preposizione specifica per ogni complemento o una parola che funga da avverbio. Esempi:

Avverbi di luogo: vado a scuola=I go to school, vieni qui=come here

Avverbi di tempo: adesso, ieri, l’anno scorso=now, yesterday, last year

Avverbi di modo, con -ly finale dal sostantivo: dolcemente, rudemente: softly, hardly

Avverbi relativi: which e where, da utilizzare per relativizzare una parte di frase

Avverbi di interrogazione: perché, dove, come, quando=why, where, how, when

 

Gli articoli

 

Articoli determinativi ed indeterminativi: the, a, an. Esempio:

il gatto=the cat, un gatto=a cat ma un angelo=an angel, perché il sostantivo inizia per “a” e sarebbe cacofonico utilizzare l’indeterminativo “a”.

 

I pronomi

 

I pronomi dimostrativi: this, that, this, those=questo/a, quello/a, questi/e, quelli/e

I pronomi possessivi: my, your, his-her, its, our, their=mio, tuo, suo di uomo-suo di donna, suo di oggetto o animale, nostro, vostro

 

Costruzione della frase

 

lezioni di grammatica ingleseLa costruzione della frase: affermativa, negativa, interrogativa ed interrogo-negativa

Per dare l’intonazione ad una frase, la grammatica inglese sposta la posizione degli elementi. Esempio.

Frase affermativa: io sono un bravo ragazzo=I am a good boy

Frase negativa: io non sono un bravo ragazzo=I am not a good boy

Frase interrogativa: sono un bravo ragazzo?=Am I a good boy?

Frase interrogo-negativa: non sono un bravo ragazzo? Am I not a good boy?

 

Le parti del corpo

 

In inglese, quando si parla delle parti del corpo non si usa mai l’articolo ma il possessivo. Esempio:

Muovo le mani=I move my heands

Muovi le mani=you move your heands