Cos’è un marchio e cosa comporta la sua registrazione?

 

Un marchio è un segno, avente valore legale, che rappresenta l’immagine di un prodotto o di un’azienda, garantendone in tal modo l’esclusività.

La registrazione di un marchio comporta la tutela da parte del titolare nei confronti di terzi, che potrebbero vendere prodotti simili o affini approfittando del marchio già noto, nonché la tutela da parte dei consumatori, che in questo modo potranno conoscere la provenienza del prodotto.

La registrazione di un marchio non è un’operazione complessa, ma per farla è preferibile rivolgersi a degli esperti.

La prima cosa da fare è verificare se qualcun altro prima di noi abbia avuto la stessa idea.

Questa fase si chiama ricerca di anteriorità e anche se non obbligatoria, permette di risparmiare tempo e soldi.

Se infatti, il nostro marchio dovesse già esistere, potremmo incorrere in problemi legali e multe da pagare.

L’ufficio si limita alla sola registrazione del marchio e non effettua la ricerca di anteriorità prima della registrazione.

L’indagine può essere fatta attraverso delle ricerche nei data base che è possibile trovare su internet, anche se è preferibile, in questo caso, rivolgersi ad esperti.

Nel caso in cui il marchio risultasse disponibile, sarà possibile procedere a depositarlo presso l’ufficio brevetti.

Possono essere registrati come marchio: parole (nomi di persona inclusi), cifre, suoni, colori, lettere e disegni, a patto che siano nuovi e leciti.

 

La registrazione del marchio si divide in varie fasi

 

Dopo essersi recati alla Camera di Commercio, l’ufficio effettua delle verifiche controllando che il marchio si attenga alle leggi sopracitate.

Dopo aver appurato che non esista alcun impedimento, si procede alla pubblicazione, con diritto di revoca da parte del titolare, entro 3 mesi dalla diffusione del marchio al pubblico.

Dopodiché si passa alla registrazione con successiva emissione di un certificato.

Costo per la Registrazione del Marchio

Quanto costa registrare un marchio d’impresa?

 

Il prezzo per la registrazione del marchio dipende dal numero di categorie cui esso appartiene.

Le categorie di un marchio sono 45 e coincidono con le categorie merceologiche del prodotto.

Oltre alla marca da bollo di 16 €, si pagheranno 101 € per la registrazione più una classe di prodotto e 34 € per ogni classe che si vuole aggiungere.

Per un risparmio garantito ed una professionalità riconosciuta vi consigliamo il servizio di registrazione marchio offerto da www.ufficiobrevettimarchi.it

 

Che durata ha il diritto sul marchio?

 

I diritti sul marchio hanno una durata di 10 anni, rinnovabili per altri 10 e così via, ma se il marchio dovesse restare inutilizzato per un massimo di 5 anni verrà a decadere.

Il marchio registrato è valido in tutto il mondo?

Il marchio registrato in Italia è valido solo nel territorio italiano, ma esiste anche la possibilità di registrare un marchio comunitario estendibile in tutti i paesi dell’Europa.

Comments are closed.

Post Navigation