Voglio pubblicare questo articolo per parlarvi di Madbid.

Più che una recensione vera e propria, sarà un avvertimento per chi spera di fare grandi affari partecipando al gioco. Dietro al meccanismo si possono nascondere infatti vere e proprie irregolarità.

 

Come trovano nuovi giocatori

 

I siti sono impostati per invogliare i visitatori a provare.

La schermata iniziale presenta una carrellata di immagini delle presunte vincite appena concluse. Smartphone ultimo modello, televisori, tablet, addirittura auto di lusso battute a prezzi irrisori.

Più sotto ci sono le aste di prova, un elenco di grandi occasioni da non lasciarsi sfuggire.

Il messaggio che risalta al centro dello schermo ci ricorda che l’iscrizione è gratuita e non obbliga a comprare niente.

In effetti ad ogni nuovo utente viene regalato un pacchetto di bid, cioè i crediti che permettono di rilanciare durante l’asta.

Iniziando a giocare ci accorgiamo però che ne consumiamo moltissimi, poiché ogni puntata costa da uno ad addirittura sei, o nove bid, in base al valore dell’oggetto in palio.

Ecco allora che per continuare a partecipare diventa necessario acquistarne di tasca propria.

 

Come Madbid ti spinge a giocare

 

Il meccanismo delle aste online cerca di fare leva sull’avidità nascosta dentro ognuno di noi.

È come nel gioco d’azzardo: si inizia a giocare per divertimento, e più soldi si perdono, più si continua a puntare per rimediare al danno, perdendo ancora di più.

È vero, per ogni asta c’è un fortunato che si aggiudica il colpo, e in quel caso il sito effettivamente spedisce il premio; qual è però la percentuale di possibilità di vincita visto il numero di giocatori presenti?

 

Come riuscire a vincere

 

I siti di aste online come Madbid ci offrono degli aiuti, secondo loro infallibili, che ci permetterebbero di divenire giocatori esperti ed efficaci. Vediamo quali sono:

 

Le strategie

 

Potete trovare indicazioni di strategie e trucchetti in giro sul web, per aumentare almeno di un po’ le chance di vincita, ma l’elemento principale rimane senza ombra di dubbio la fortuna.

Il consiglio è quello di partire con aste piccole, magari per vincere puntate gratis, darsi un limite di spesa, e giocare in orari poco frequentati.

Certo, meglio che andare a casaccio, ma l’efficiacia è veramente limitata.

 

Le puntate automatiche

 

puntate gratis BidooIn pratica è possibile programmare un puntatore automatico, che rilancia ogni volta alla fine del tempo disponibile. Questo sistema funziona anche se non stiamo connessi al sito.

Vincere così è sicuramente più facile, ma nessuno sa quante puntate ci potrebbero volere.

Il rischio è la presenza di account fittizi, creati per aumentare il valore dell’asta e spingere gli utenti a puntare più a lungo, con un conseguente aumento dei guadagni per l’azienda.

 

Il compra subito

 

È la possibilità di comprare direttamente l’oggetto desiderato al prezzo indicato dal sito quando ci accorgiamo di aver speso troppi soldi: in quel caso le puntate vengono restituite.

Questo è sicuramente un vantaggio, ma dobbiamo domandarci se avremmo comprato quella cosa indipendentemente dell’asta, o si tratta di un ripiego.

Nel secondo caso sono comunque soldi buttati.

 

Scegliete solo siti di aste on line affidabili e sicuri

 

Non essendoci una vera e propria legge che regola questi siti, al momento non risultano illegali.

 

Diffidate quindi di quei siti di aste che secondo gli utenti non risultano sicuri.

In rete ci sono tante recensioni utili a scegliere il miglior portale di aste e risparmiare davvero tanti soldi.

Comments are closed.

Post Navigation